Skip to main content

T.A.R. Lazio - Latina n. 258 del 20.04.2017

 

Massima

Presupposti della sanatoria in aree  vincolate 

 

Ai sensi dell'art. 32, comma 27, lett. d) d.l. 30 settembre 2003, n. 269 (" Disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e per la correzione dell'andamento dei conti pubblici") sono sanabili le opere abusivamente realizzate in aree sottoposte a specifici vincoli, fra cui quello ambientale e paesistico, solo se ricorrono congiuntamente le seguenti condizioni: a) si tratti di opere realizzate prima della imposizione del vincolo; b) seppure realizzate in assenza o in difformità del titolo edilizio, siano conformi alle prescrizioni urbanistiche; c) siano opere minori senza aumento di superficie (restauro, risanamento conservativo, manutenzione straordinaria); d) che vi sia il previo parere dell'Autorità preposta al vincolo

  • Visite: 2190