Elezioni Ordini Forensi

Decreto Ministero della Giustizia  del 20 novembre 2014  n. 170 ( G.U.  n. 273 del 24 novmbre 2014, in vigore  dal 25 novembre 2014 ) - Regolamento sulle modalità di elezione dei componenti dei consigli degli ordini circondariali forensi, a norma dell’articolo 28 della legge 31 dicembre 2012, n. 247.

Elezioni Organi Provinciali - Non fondata la questione di legittimità costituzionale sull' elezione non a suffragio universale

La sentenza T.A.R. Puglia- Lecce, Sez. I, 03.12.2014 n. 3035 ha ritenuto manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale della Legge 56/2014 laddove non prevede l'elezione diretta degli organi della Provincia in quanto:

a) l'art. 117 comma 2 lett. p della Costituzione della Repubblica Italiana riserva alla esclusiva competenza legislativa dello Stato la materia relativa a “legislazione elettorale, organi di governo e funzioni fondamentali di Comuni, Province e Città metropolitane”,  con una formule in cui l’inciso “legislazione elettorale” non determina espressamente un meccanismo di elezione diretta degli organi di governo di questi enti;

B) l'art. 3 della  Carta europea delle autonomie locali, pure invocata dai ricorrenti sotto il medesimo profilo, è stata già ritenuta dalla Corte,  nella sentenza n. 325/2010, privo di uno specifico contenuto precettivo (“gli evocati articoli della Carta europea dell’autonomia locale non hanno uno specifico contenuto precettivo, ma sono prevalentemente definitori, programmatici e, comunque generici”).

 

 

 

Ricorsi Elettorali : per l'Adunanza Plenaria n. 32 del 20 novembre 2014 sono ammissibili se sorretti da dichiarazioni sostitutive

Le dichiarazioni sostitutive sono principio di prova sufficiente in materia elettorale

leggi il testo de :  Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato 20.11.2014 n.32

Le  dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà, rilasciate ai sensi del d.p.r. 445 del 2000, costituiscono sufficiente principio di prova in materia elettorale. l'A.P. del Consiglio di Stato ha così  superato il contrasto giurisprudenziale esistente   circa il princpio di prova necessario a sostenere il gravame nelle ipotesi  in cui i verbali delle operazioni elettorali non rechino contestazioni dei rappresentanti di lista, peraltro accomunando negli effetti di indizio probante  le suddette dichiarazioni alla testimonianza scritta di recente introdotta  nel processo amministrativo.  

Di Sotto Studio Legale

Consulenza e assistenza legale

Orari e Contatti

Riceviamo a studio previo appuntamento il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15:30 alle 18:00.
  • Telefono: 0776/270140
  • E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright © 2014 Di Sotto Studio legale
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.Maggiori informazioni.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.